Voucher Digitalizzazione PMI

Dopo oltre tre anni di attesa a breve, forse a giorni, le Piccole e Medie Imprese potranno richiedere i voucher per la digitalizzazione. L'intervento previsto dal presente decreto è finalizzato a sostenere, tramite contributi in forma di Voucher di valore non superiore a 10.000,00 euro a copertura del 50% massimo delle spese ammissibili.


La delibera CIPE è stata pubblicata il 12 Ottobre 2017 in Gazzetta ufficiale e prelude alla pubblicazione del provvedimento con i termini per la presentazione delle domande di contributo da parte delle imprese.

Il decreto-legge n. 145 del 23 dicembre 2013, più noto come Destinazione Italia, ha previsto la concessione di finanziamenti a fondo perduto in forma di voucher di importo non superiore a 10mila euro per:
  • l'acquisto di software, hardware o servizi che consentano il miglioramento dell'efficienza aziendale,
  • lo sviluppo di soluzioni di e-commerce,
  • la connettività a banda larga e ultralarga da parte delle imprese,
  • la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle piccole e medie imprese.

La legge di conversione n. 9-2014 ha poi ampliato le finalità dei voucher, ammettendo anche interventi diretti:
  • alla modernizzazione dell'organizzazione del lavoro, favorendo l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità, tra cui il telelavoro,
  • a permettere il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, attraverso l'acquisto e l'attivazione di decoder e parabole, nelle aree in cui le condizioni geomorfologiche non consentano l'accesso a soluzioni adeguate attraverso le reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili.
Lo studio rimane a disposizione per un analisi ed una valutazione del vostro investimento, nonché ad una consulenza su come aderire a tale strumento.